domenica 13 aprile 2014

Oste! Il tuo vino è buono?

Basta con la dietrologia! Bisogna avere fiducia! 
Se volete sapere come stanno veramente le cose, andate a chiedere a chi se ne intende!

Sul  sito  web  del  Comitato Locale di Controllo  per  l'inceneritore del Gerbido   da  diversi  mesi è   comparso  un documento   della   Società  Trattamento  Rifiuti   Metropolitani,  TRM,   intitolato    "Il termovalorizzatore di Torino - Note sui primi mesi di esercizio provvisorio - Incontro del Comitato Locale di Controllo" che giunge alle seguenti conclusioni:
"Con l’accensione della Linea 3 si è completato il percorso di attivazione di tutte e tre le Linee del termovalorizzatore, tappa fondamentale dell’esercizio provvisorio. Finora sono state bruciate circa 30.000 tonnellate di rifiuti e ne sono stati conferiti da AMIAT, CCS e COVAR 14 circa 37.000. In virtù del ‘principio di precauzione, TRM ha scelto di fermare ciascuna Linea dopo il verificarsi di ogni anomalia funzionale riscontrata: questa procedura ha contenuto fortemente il periodo di sforamento dei limiti dei parametri di emissione e, secondo le valutazioni della Società, non si è verificato alcun danno ambientale a carico del territorio circostante e della salute dei cittadini"

E' comprensibile che un'impresa rilasci dichiarazioni volte a minimizzare gli effetti negativi della propria attività e delle scelte gestionali, in questo caso però dovremmo preoccuparci, perché TRM dimostra di non avere neppure intuito cosa sia il "principio di precauzione", cosa grave per un impresa che si occupa di rifiuti - e quindi di ambiente - , ufficialmente per conto della collettività.
Ma quello che colpisce veramente  è che sul sito istituzionale di un organismo che dovrebbe esercitare funzioni di vigilanza e controllo, siano pubblicate le valutazioni del soggetto controllato, senza alcun commento da parte del Comitato Locale di Controllo. In particolare se si tratta di valutazioni relative ai  malfunzionamenti.
Pensando ad uno svarione abbiamo interrogato il Sindaco di Grugliasco, che ci ha risposto " va bene così"
Non ci credete? Allora andate a leggere su Grugliasco Democratica
Carlo

Nessun commento:

Posta un commento