mercoledì 10 aprile 2013

Giochi nei parchi ed inceneritori

Un parco giochi in Zona Artigianale Coda...





A Grugliasco, il piatto forte del consiglio comunale del 4 marzo scorso erano un interrogazione e 3 mozioni sul Comitato Locale di Controllo sull'inceneritore del Gerbido. Un'accurata gestione è riuscita a portare alle 1 e 45 (del 5 marzo) questi temi e poi a rimandarli a maggioranza al consiglio comunale successivo. Ed essendo questo un consiglio comunale sul bilancio,  i temi non potranno essere trattati (per regolamento). La mAGGIORANZA conta che il tema sia quindi rimandato ad un momento successivo all'accensione dell'inceneritore. Vedremo....
Invece oggi vi racconto come un consiglio comunale che la Presidente riteneva/si chiudesse alle 22 e 30 si è chiuso quasi 4 ore dopo. 

La tendenza a rinviare ogni discussione sull'inceneritore e sui temi connessi è una costante delle amministrazioni comunali che si sono succedute a Grugliasco dal 2003. 
Come è noto gli umani tendono a rimandare le cose spiacevoli,  quelle per cui si sentono impreparati, ... o quelle che turbano perché  ricordano scelte sbagliate che si vorrebbe dimenticare. ma di questo parliamo un'altra volta.

C'erano "Le Serre", ma su questo tema si possono trovare informazioni migliori in altri post(i).
Ma c'era anche una mozione su  "Adeguamento dei giochi presenti nei parchi pubblici cittadini alle esigenze dei bambini disabili". 
E' bello pensare che dopo mezzanotte 25 consiglieri superino la stanchezza e discutano per 2 ore sui giochi per bambini disabili.

Non illudetevi!  L'aria di cambiamento che si respira in Italia, a Grugliasco non sembra arrivare. Quantomeno non in consiglio comunale.
I consiglieri comunali di mAGGIORANZA sono intervenuti compatti dimenticando per un momento ipad, ipod ed ammennicoli vari. La mancanza di fantasia ha portato a temi tipo "mozione strumentale", "stiamo già facendo tutto" ecc. Ma anche ad un tentativo di trasformare una mozione che propone cose ragionevoli, in "una leccata di natiche all'amministrazione" (definizione non mia). 
Il tentativo compulsivo di coprire una mozione dell'opposizione (ma in questo caso, forse, era solo "la minoranza") con una mano di Bianco sarà ricordato a lungo. Così come lo sguardo disperato del Sindaco Montà.
Abbiamo fatto notare che se la mAGGIORANZA veramente stava facendo di tutto e di più, non era logico che loro fossero dispiaciuti per i bambini e le famiglie nel votare contro la mozione, perché tutto era già fatto o in corso. Noi (opposizione) ci saremmo semplicemente occupati di verificare che le cose fossero fatte su serio.
Ma dato che siamo "tanto buonini" abbiamo proposto un piccolo emendamento (che nulla ha emendato nei contenuti e nelle intenzioni...) per permettere a Grugliasco di uscire dall'ennesimo vicolo cieco in cui una coalizione maldestra la stava infilando.



Nessun commento:

Posta un commento