martedì 9 aprile 2013

Coerenza


Il 15 novembre scorso, quanto abbiamo proposto al consiglio comunale di Grugliasco una mozione sui trasporti di combustibile nucleare irraggiato nel territorio comunale di Grugliasco, con cui si intendeva impegnare il sindaco a segnalare l'assenza di informazione da parte della Prefettura 
alla Giunta Regionale del Piemonte ed a richiedere alla Prefettura di Torino, di provvedere all'informazione dei Comuni, cosa peraltro già richiesta dalla Giunta Regionale del Piemonte, è successo di tutto.
Lo slogan più in voga era "volete mettere a repentaglio la nostra sicurezza favorendo gli assalti dei notav ai treni".
La tesi era suggestiva, ... e con una certa coerenza interna! Probabilmente causata dai troppi "western" visti in solitudine.. Non aveva alcun contatto con la realtà, ma consentiva di arrampicarsi su per i vetri.
Con la classica disposizione a falange, la maggioranza respinse la mozione.
Nei giorni scorsi circolava la voce "Hai visto? Montà ha messo sul sito del Comune l'avviso che passa un treno con le scorie nucleari!" " ma va'!" "Ma sì!" "......"
Oggi si trova solo più il link all'avviso:
  1. www.comune.grugliasco.to.it › 
    Si avvisano i cittadini che, da una comunicazione ricevuta nel pomeriggio di oggi, dalla Prefettura, nella notte tra lunedì 11 e martedì 12 marzo


    Non riusciamo quindi a comprendere come possa Montà avere scelto di esporre a gravi rischi la popolazione. Fortunatamente qualche giovane che ha capito di essere stato chiamato per dare una mano di Bianco, è riuscito a ricondurre alla ragione il sindaco che ha sempre nuove gravi preoccupazioni. Al prossimo treno, saranno anche ricoperte le ruote per fare meno rumore




Nessun commento:

Posta un commento