mercoledì 14 febbraio 2018

L'Arca di Noè e le mosche sullo sterco

"L'Arca di Noè degli scrocconi", "Scandalo dei rimborsi", " la truffa dei 5 Stelle", ecc.
Da parecchi giorni siamo travolti da una tempesta mediatica relativa al mancato versamento di parte delle retribuzioni da parte di alcuni parlamentari del movimento 5 stelle.
Basterebbe riflettere un momento per capire che non ci sono "truffe", "rimborsi" e "scrocconi".
E per favore non datemi del "cinquestelle".
La regia del PD è evidente e l'allineamento dei media fa rimpiangere i "bei tempi" in cui Berlusconi controllava le televisioni.
Personalmente non ho mai ritenuto centrale la questione della retribuzione dei parlamentari, se non per problemi di "buongusto". 
Ma la questione è stata posta. Non solo dal M5S. E i 5 stelle sono stati gli unici a restituire parte dei soldi per destinarli ad iniziative esterne.
Qualche amico comunista ricorda che i parlamentari del PCI giravano parte delle retribuzioni al "Partito". Ma era un'altra cosa ed erano altri tempi.
Ora, se si vuole criticare i 5 stelle, si hanno ampia possibilità. Personalmente sono sempre stato colpito dal semplicismo nelle diagnosi e nelle soluzioni.
Ma come dice il proverbio, " nel mondo dei ciechi, l'orbo è re!". E allora occorre usare lo stesso metro per tutti.
Ed a chiunque dovrebbe essere evidente che se ci si imbarca in un'operazione come quella della restituzione di parte delle retribuzioni dei parlamentari, qualche incidente capita.  
E il potere attrae, e non attrae i migliori. Come lo sterco attira le mosche. 
E chi ha qualche anno si ricorderà come nel 1975 iniziavano ad entrare nel PCI imprenditori (!) ed anche imprenditori non particolarmente belli. E se il "Partito" dava la linea per giustificare ciò che accadeva, mi ricordo il disagio palpabile degli iscritti al "grande partito" ....   
Ma la vera questione è un'altra. Vedere il vuoto assoluto di idee e di progettualità nel PD fa impressione (e fa quasi pena).
Sentono che stano andando a fondo (oggi il 20% rischia di esser un miraggio....) e non capiscono minimamente cosa fare.
Mi ricordano Dan Aykroyd in "una poltrona per due" quando tenta di incastrare Eddie Murphy mettendo nel cassetto della scrivania pillole  "Ha le droghe più delittuose: spinelli alla marijuana, pillole, allucinogeni, valium, pillole giallepillole rosse, macinino per cocaina, siringhe assortite" 
Eppure, ieri, mentre Renzi si scatenava con l'Arca di Noè, forse il PD poteva avere un buon argomento. Erdogan ha bloccato la nave piattaforma dell'ENI. 
Ed ho almeno il dubbio che quella di Erdogan sia la risposta al giusto trattamento riservatogli da Gentiloni.
Ma forse nel PD non se ne sono accorti. Oppure, peggio, pensano che gli elettori possano non apprezzare.
Carlo

Nessun commento:

Posta un commento