lunedì 19 febbraio 2018

Ho finalmente capito chi mi tutela sulle piccole cose e lo voto!

Seriamente, qualcuno ha veramente creduto che quanto è stato importo alle compagnie della telefonia mobile di tornare alla tariffazione mensile, queste non avrebbero risposto con un aumento delle bollette per garantirsi nuovamente il maltolto?
Hanno aumentato del 8,6% e continuano a riprendersi i nostri soldi. E che ci sia un cartello è evidente non da oggi.

Che ci sia un rapporto squilibrato tra i gestori dei servizi pubblici ed i cittadini è evidente in tutti i settori. 
Oggi è molto facile fare un contratto contratto per luce, gas, telefono, internet, .... Basta rispondere ad una telefonata. Peccato che per disdirlo tutti (anche i gestori di telefonia mobile) ti costringono a fare fax e/o raccomandate ad indirizzi non reperibili. 
Così come quando la "mia" banca mi scrive "proponendomi" un cambiamento unilaterale delle condizioni contrattuali. Sono gentili. Non impongono nulla, propongono...
Ma provate a cercare un'alternativa e vi rendete conto come mai quasi sempre si inchina la testa e si accetta.(qualcuno sbraita e li manda al diavolo. La soddisfazione è compresa nel prezzo, ma non cambia nulla). 

Se poi vi volete arrabbiare di più, potete pensare che con le bollette elettriche pagherete  parte dei buchi lasciati dai morosi..... 
E' Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (Arera).a dirlo con la delibera 50/2018.
Quindi sono i consumatori e non le compagnie dell’energia a dover rifondere i debiti generati dai morosi
(E se poi recuperano la morosità, pazienza, avremo già pagato per futuri morosi).  
Per piena informazione, occorre sapere che l'"Autorità è organo collegiale costituito dal presidente e da due membri, nominati con decreto del Presidente della Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei ministri su proposta del Ministro competente. Le designazioni effettuate dal Governo sono previamente sottoposte al parere delle competenti Commissioni parlamentari".
Ma tornando alle cose piccole ....

Ma chiedo troppo se chiedo di poter disdire un contratto fatto con una telefonata, usando il medesimo sistema. Invece devo cercare informazioni (quando scritto in "punto 6"sul contratto risulta regolarmente superato. C'è il progresso, suvvia... E così devo cercare un indirizzo a cui mandare una raccomandata (di cui poi non arriva la ricevuta di ritorno) o un numero di fax, regolarmente fuori servizio..
Chiedo troppo se chiedo di poter cambiare anch'io le condizioni contrattuali comunicandole alla banca con una e-mail
Chiedo troppo se voglio che le indagini su un "cartello" inizino subito e non dopo anni?
E' facile? sicuramente no!
Ma in questi 5 anni le cose sono peggiorate. la crisi? Il progresso? il governo distratto o che fa l'occhiolino? Vedete un po' voi. Ma ricordiamoci che prima non era meglio.

Allora vorrei associazioni di difesa dei diritti dei cittadini che non intervengano a posteriori. Oggi prima si viene fregati  e poi ci si iscrive per essere tutelati. E se si è iscritti, funziona uguale.
Ma la tutela dovrebbe avvenire prima, non dopo ...
Allora mi chiedo, se c'è l'8 x 1.000 per le chiese, il 2 x 1.000 per i partiti, non potremmo avere un 1 x 1.000 per le associazioni di tutela dei cittadini.
Per avere associazioni che agiscano prima, non dopo.
E visto che ho trovato chi propone questo nel suo programma elettorale, finalmente so per chi votare!
Carlo

P.S.: provate a guardare nel programma del partito / coalizione / movimento che intendete votare, e poi ditemi ....

Nessun commento:

Posta un commento