venerdì 18 novembre 2016

Spompati al traguardo

Oggi abbiamo fatto i conti. 
Se Renzi continua così il vantaggio del NO cresce. Perfino la voce dello spot televisivo sembra un po' demoralizzata. Ma forse è solo suggestione. Ma la vera notizia è che se Renzi fa il miracolo e si mangia (quasi) tutti gli indecisi, arriva al 52%. Ed una costituzione votata con il 52% non l'avrebbe voluta neppure Andreotti.
I sondaggi danno il NO in vantaggio sul Si con un minimo del 4% fino ad un massimo del 7-8%.
Gli indecisi variano da un massimo del 20% ad un minimo del 14%.
Questo vuol dire che il Sì ha ancora possibilità di vincere.
Ma questo ce lo dicono tutti.
La vera notizia è che anche se Renzi se si prende quasi tutti gli indecisi, giunge al 55% scarso. Più probabilmente sarà un 52%.
Sempre che il Si riesca a vincere, cosa ogni giorno più improbabile.
... basti pensare che non riescono neppure ad attaccare i manifesti e che ricorreranno ad attacchini a pagamento,. Alla faccia dei 10mila comitati per il Sì....
Non mi interessano particolarmente le conseguenze del NO sul governo Renzi e sul futuro di Renzi.
Ma se penso ad una possibile vittoria del Sì,  nonostante tutto sono stupito che, non tanto Renzi, ma tutto il PD vada avanti sulla strada del referendum.
Avere una Costituzione approvata dal 52% dei votanti e bocciata dal 48%, vuol dire non disporre di una Costituzione utile.
Una Costituzione approvata a colpetti di maggioranza, è contro i principi costitutivi del PD. 
E negli ultimi giorni si coglie qualche segno che indica che molti simpatizzanti del PD provenienti dalla sinistra  probabilmente cambieranno idea e voteranno NO. .
Carlo

Nessun commento:

Posta un commento