domenica 12 gennaio 2014

Nonno Libero capolista di "Carcerati per Cöta"?

Che il capolista di "Pensionati per Cota" fosse Michele Giovine mi è sempre sembrato essere un simpatico ossimoro. Per il futuro magari ci offriranno Verdi come capolista degli "Ecologisti padani" oppure Nonno Libero a capo di "Carcerati per Cota".
I commenti sulle irregolarità nella presentazione  delle Liste alle Regionali del Piemonte e sui 1383 giorni necessari per giungere alla sentenza sono reperibili ovunque. io mi limieterei a un semplice "E poi dicono che il delitto non paga! ".  
Quello che non riesco a capire è come un lista che è riuscita a raccogliere soli 19 candidati, alcuni dei quali negano perfino di essersi voluti candidare, possa avere raccolto 27.797 voti in Piemonte.
Poi leggo Gramellini l'12 gennaio sul La Stampa
"l’interprete di una fiction di successo (tal Gabriel Garko), in cui recita la parte indispensabile del Malvagio, è perseguitato da lettere minatorie e minacce di morte. Alcuni telespettatori di polizieschi sono penetrati nottetempo in casa sua per aggredirlo e una piratessa della strada gli ha maciullato la macchina con il cric, intimando: «Devi lasciare in pace Carmen!», il personaggio di Manuela Arcuri che il Malvagio perseguita senza soste, se non quelle imposte dalla pubblicità". Suggeriscio a tutti di leggere Gramellini e mi viene il dubbio di avere trovato almeno parte delal spiegazione
Ciao
Carlo

Nessun commento:

Posta un commento