sabato 13 aprile 2013

Etci !..nceneritore! Salute! (1)

Ma per quale diavolo di un motivo un medico, per di più un medico del lavoro, non comincia a parlare dei danni alla salute causati dagli inceneritori?
L'inceneritore, o più precisamente, l'incenerimento dei rifiuti, ha impatti negativi sul paesaggio, sull'ambiente, sulla salute e sulla ricchezza del paese, quindi sulla nostra ricchezza.
Alcune di queste tematiche sono facilmente comprensibili da parte di tutti. Anche partendo da idee differenti, tutti possono giungere ad una valutazione personale sui danni paesaggistici, sui danni ambientali e sull'impoverimento causati dall'incenerimento dei rifiuti.
E l'esperienza mi insegna che se si prova ad abbandonare l'atteggiamento da tifosi, quasi inevitabilmente si giunge a valutare negativamente gli impatti dell'incenerimento dei rifiuti.
Quando si parla di effetti sulla salute, le cose diventano decisamente più complesse. Gli "esperti" possono presentare i diversi impatti sulla salute umana da punti di vista differenti, facendo riferimento a studi differenti. Così chi ascolta può sentirsi dire
che "l'inceneritore fa male", che "l'inceneritore non fa male", che "l'inceneritore fa bene" (Giuro! nel 2006 ho sentito dire anche questa!).
L'uditorio può avere la netta sensazione di essere menato per il naso, ma in genere non riesce a controbattere. E così inevitabilmente si sviluppa un approccio da tifosi; tutti applaudono chi conferma le proprie idee e tutti fischiano chi sostiene tesi opposte ai propri convincimenti.
Intendiamoci, non sto dicendo che le diverse tesi si equivalgano! Anzi!
Il fatto è che se le persone non hanno pienamente la possibilità di farsi una propria idea, perché il tema è complesso, si sviluppano atteggiamenti da tifosi e questo genera semplificazione dei messaggi.  E per questa via non si fa un buon servizio, perché è fondamentale che tutti possano costruire la propria opinione basandosi sulla ragione, sui sentimenti, sul cuore e su quantaltro voi riteniate pertinente.
In altri termini, quando si devono spiegare problemi complessi, per consentire alle persone di fare le proprie scelte, c'è un grosso problema di democrazia; anzi, di Democrazia.
Circa 15 anni fa, quando l'inceneritore del Gerbido doveva essere l'inceneritore di rifiuti ospedalieri e il Sindaco di Grugliasco era Mariano Turigliatto, avevo elaborato un ipotesi di percorso per comunicare correttamente i rischi per la salute causati dall'incenerimento. A distanza di molti anni, l'ipotesi mi continua a piacere, anche se la guardo con un po' di nostalgia. All'epoca, ben lontano dall'idea di poter fare il consigliere comunale, ero convinto che la forza delle idee e la forza della ragione potesse cambiare le cose. Oggi tocco con mano che chi amministra è differente da chi si incontra per strada.  Qualcuno è "differente a monte" altri diventano differenti per colpa dell'ambiente. ma questa è un'altra storia. ed un altro post.....
Per cui affronteremo anche, poco per volta, i rischi per la salute.

Nessun commento:

Posta un commento